yandex

Zecche: tutto quello che c’è da sapere per proteggere i nostri amici animali

zecche

Le zecche sono parassiti purtroppo molto comuni anche in Italia e basta anche una passeggiata al parco con il nostro cane per esporlo a questo tipo di pericoli. 

Tuttavia imparare a riconoscerle può aiutarci a proteggere il nostro cane – o qualunque altro tipo di animale domestico viva insieme a noi. Le zecche sono un problema? Purtroppo sì, perché sono portatrici di patologie importanti che non vanno assolutamente sottovalutate. 

Cosa NON fare per rimuovere una zecca 

Prima di passare ad altre questioni che riguardano le zecche, è bene offrire ai nostri lettori un breve vademecum su come NON rimuovere una zecca, eventualmente, dal pelo del nostro animale. 

  • Non è vero che il parassita va bruciato 
  • Non è vero che bisogna applicare alcool direttamente sul manto del nostro animale 
  • Non è vero che possiamo rimuoverla a mani nude

Dovremmo invece dotarci di una pinza, meglio se specifica, e afferrare saldamente l’animale, cercando al tempo stesso di mantenere calmo il nostro cane. 

Il parassita va afferrato nel punto più vicino possibile alla cute. Tiriamo ora dolcemente, con una leggera rotazione che ci aiuterà a far staccare, eventualmente, la zecca dalla cute del nostro cane. 

Non dobbiamo in alcun modo schiacciare il corpo della zecca. Questo tipo di operazione potrebbe causare dei rigurgiti che sono veicolo ulteriore di irritazione e di possibile infezione. 

La zona può essere poi attentamente disinfettata con un prodotto specifico per animali. 

Come proteggersi dalle zecche? 

Purtroppo le zecche sono una realtà con la quale fare spesso i conti, con maggiore frequenza durante il mese estivo. Possiamo però proteggere il nostro cane utilizzando un antiparassitario combinato, che lo protegga al tempo stesso dalle zecche, dalle pulci, dai flebotomi e anche dalle zanzare. 

Una soluzione di questo tipo, soprattutto durante l’estate – stagione durante la quale i parassiti sono maggiormente vitali e attivi – permette di proteggere efficacemente il nostro cane, mettendolo al riparo da tutti i parassiti più comuni che possono attaccarlo.

Una politica di prevenzione è quanto di meglio possiamo offrire al nostro cane, con la certezza di evitare degli spiacevoli incontri che possono anche trasformarsi in appuntamenti dal veterinario, per il trattamento di patologie complesse. 

Sì, bisogna temere le zecche

Nonostante siano molto comuni, le zecche meritano la nostra massima attenzione. Questo tipo di parassiti è inoltre pericoloso anche per l’uomo, che attaccano senza troppi complimenti. 

Per le operazioni di rimozione, se non fossimo molto pratici, potremmo farci aiutare da chi è più esperto di noi, evitando di peggiorare una situazione già di per se complicata.

Se frequentiamo prati o boschi, è comunque sempre indicato coprirsi integralmente le gambe: le zecche non sono in grado di saltare e possono colpirci soltanto per contatto. Se avremo le gambe coperte, eviteremo questo tipo di rischio. 

Qualcosa che non possiamo però fare con il nostro cane, che dovremo proteggere con altre modalità, possibilmente ricorrendo all’aiuto di prodotti di qualità, che possano schermarlo da tutti i più comuni parassiti.