Come toelettare un gatto

Come toelettare un gatto

Vuoi imparare ad occuparti della toelettatura del tuo gatto ma non sai da dove cominciare? Ti chiedi cosa sia necessario fare per mantenere il tuo micio pulito, morbido e ordinato? Allora sei finito nel posto giusto! Leggendo questo articolo, scoprirai quali sono i passaggi da seguire per garantire una perfetta pulizia del pelo dei gatti! Nonostante questi animali siano puliti per natura, questo non significa che siano immuni dalla presenza di sporco e di parassiti. Eseguire una toelettatura regolare e accurata può aiutare il tuo gatto a mantenersi pulito e a proteggersi da infezioni e parassiti pericolosi. Ecco perché è importante sapere come toelettare un gatto e prendersi cura del suo pelo con costanza e impegno! Sei pronto per metterti all’opera? Allora mettiti comodo e scopri tutto ciò che devi sapere sulla toelettatura per gatti!

Come toelettare un gatto: 5 consigli importanti

Uomo che toeletta un gatto

I gatti sono animali molto puliti, che curano la loro igiene in maniera accurata e scrupolosa. Pensa infatti che arrivano al punto di trascorrere ore intere a pulire tutti gli angoli del loro corpo! Per farlo, utilizzano uno strumento ruvido, lungo e flessibile: la loro lingua. Quest’organo ha proprio la funzione di rimuovere la sporcizia dal pelo e di camuffare i cattivi odori. La sua flessibilità permette al gatto di raggiungere ogni zona del corpo, eseguendo così una pulizia completa. Ma dato che il gatto è un animale così pulito per natura, è davvero necessario eseguire una regolare toelettatura? La risposta è sì. Il suo mantello infatti è soggetto all’accumulo di sporcizia e alle infestazioni da parte di parassiti pericolosi, tra cui zecche e pulci. Inoltre, pulire e spazzolare il gatto aiuta ad eliminare i peli morti o vecchi, limitandone l’ingestione da parte del gatto. Per queste ragioni, la toelettatura gatto si rivela necessaria per aiutare l’animale nelle sue operazioni quotidiane di pulizia.

A questo riguardo, ecco alcuni consigli che ti permetteranno di mantenere il tuo micio pulito e profumato tutto l’anno:

Hai già provato la nostra bacheca annunci gratuita? Metti un annuncio gratuito nella nostra bacheca cliccando qui.

  • Abitualo fin da piccolo al contatto con l’acqua.
  • Durante i momenti riservati alla toelettatura, mantieni la calma, accarezzalo e sussurragli parole dolci.
  • Se decidi di lavare il tuo gatto in casa, la temperatura dell’acqua deve essere calda, ma non bollente (38° circa).
  • Spazzola ogni giorno il pelo del gatto per prevenire la formazione di nodi e rimuovere lo sporco.
  • Se noti che il pelo ha un cattivo odore, è ingiallito o è diradato in alcune zone, porta il tuo gatto dal veterinario.

Questi sono dei semplici consigli da tenere sempre a mente quando ci si prende cura del pelo di un gatto. Detto questo, vediamo ora come eseguire uno dei passaggi più importanti della toelettatura: la spazzolatura del pelo.

Come toelettare un gatto: la spazzolatura

Donna che toeletta un gatto

L’aspetto principale della toelettatura gatti consiste nella spazzolatura del mantello. Per evitare che si formino nodi e grovigli nel pelo, è necessario spazzolare quotidianamente il gatto. In particolare, occorre prestare attenzione alla muta, ossia il periodo dell’anno in cui ogni micio rinnova il proprio pelo. Solitamente, i mesi maggiormente interessati dalla perdita di pelo sono quelli primaverili e autunnali.

Il nostro consiglio è quello di spazzolare il pelo del gatto regolarmente, da un minimo di una volta alla settimana ad un massimo di una volta al giorno, a seconda della lunghezza del pelo. L’operazione della spazzolatura prevede l’utilizzo di un pettine a denti larghi, che ha la funzione di rimuovere i residui di sporco grossolani e le matasse di pelo. In seguito, occorre ripassare il pelo con un pettine a trame fitte, che permette di districarlo in maniera perfetta ed eliminare tutti i “peli morti”. Una volta spazzolato, si può procedere con la pulizia delle zona degli occhi, del naso e delle orecchie. Per farlo, utilizza un batuffolo di cotone imbevuto nell’acqua o in una soluzione specifica. Dopo averlo strizzato bene, cerca di pulire accuratamente i padiglioni auricolari, la zona intorno agli occhi e il naso del tuo micio.

Toelettare gatto: ogni quanto lavarlo?

Che dire invece del bagnetto? È proprio necessario lavare il gatto? E se sì, ogni quanto bisogna farlo? Dato che ogni gatto ha un pelo diverso, non si può stabilire una regola fissa per quanto riguarda il suo lavaggio. Generalmente comunque, è sufficiente lavare un gatto a pelo medio-lungo una volta ogni 2/3 settimane. Per un gatto a pelo corto invece, basta eseguire un lavaggio ogni 2 mesi circa.

Tuttavia, molti gatti sono particolarmente sensibili e non sopportano il contatto con l’acqua. Se il tuo micio si mostra impaurito o perfino aggressivo non appena inizi a lavarlo, ti consigliamo di affidare la sua cura ad un professionista del settore. In questo modo, eviterai di ritrovarti con le braccia piene di graffi e risparmierai al tuo gatto uno stress eccessivo!

Hai già provato la nostra bacheca annunci gratuita? Metti un annuncio gratuito nella nostra bacheca cliccando qui.

Rivolgendoti ad un toelettatore gatti professionista, avrai la certezza di regalare al tuo gatto un trattamento completo, eseguito in maniera impeccabile! Il prezzo di un servizio di toelettatura per gatti può variare a seconda del trattamento richiesto. In linea generale, un lavaggio per un gatto a pelo corto ha un costo che si aggira intorno ai 30 euro, mentre la toelettatura per un gatto pelo lungo può arrivare a costare 50 o 60 euro.

Professionista che toeletta un gatto

In conclusione, abbiamo compreso che la toeletta gatto è un’operazione necessaria per prendersi cura della salute e del benessere di questi meravigliosi animali. Se decidi di eseguire una toelettatura fai da te, ti consigliamo di scegliere un ambiente gradevole, dove il tuo micio possa sentirsi sereno e rilassato.

Se ti prenderai cura del suo pelo con premura e dedizione, la toelettatura diventerà una piacevole occasione di intimità tra te e il tuo micio!

leave your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Annunci recenti

17
quiz castoro

Quanto ne sai sul castoro?

Scopri quanto ne sai su questo simpatico roditore!!!

1 / 7

In Svizzera i castori ...

quiz castoro

2 / 7

Perché 200 anni fa i castori in Svizzera si sono estinti?
quiz castoro

3 / 7

Dove vivono i castori...

quiz sul castoro

4 / 7

Allo stato selvatico, quanto a lungo può vivere un castoro?
quiz castoro

5 / 7

Di che cosa si nutrono i castori appena nati?

quiz castoro

6 / 7

Come viene anche chiamata la coda del castoro?
quiz castoro

7 / 7

Per quanto tempo riesce a stare sott’acqua un castoro?
quiz castoro

Il tuo punteggio è

The average score is 62%

0%

Crea subito il tuo annuncio!

Prodotti scelti per loro

Privacy Policy Cookie Policy
Android App
Android App