pastore della brie

Pastore della brie

ORIGINE: razza francese.

CLASSIFICAZIONE FCI
Gruppo 1 : cani da pastore e bovari (eccetto i bovari svizzeri)
Sezione 1: cani da pastore
Senza prova di lavoro

Pastore Della Brie: caratteristiche

ASPETTO GENERALE: cane rustico, elastico, muscoloso e ben proporzionato, dalle andature vive e sveglie, il carattere equilibrato, non aggressivo né pauroso.
Penalizzazioni: 
aggressivo, molle, pauroso, balordo.

Taglia

Altezza al garrese
Maschi: 62 – 68 cm
Femmine: 56 – 64 cm
La lunghezza del corpo deve essere più importante dell’altezza. Il cane è longilineo.
Penalizzazioni: 
cane tozzo. Altezza superiore rispettivamente a 68 e 64 centimetri.
Squalifica:
 altezza di sotto della minima altezza più di 2 centimetri superiore a quella massima. Un soggetto che non raggiunge la taglia minima non potrà essere confermato.

Aspetto del cane Briard

TESTA: forte, lunga, stop marcato e piazzato a metà distanza fra la sommità del cranio è la punta del naso, guarnita di peli che formano barba, baffi e sopracciglia che coprono leggermente gli occhi.
Penalizzazioni: testa corta, troppo lunga, disarmonia fra canna nasale e cranio. Sproporzioni fra teste corpo. Testa pelosa al punto da nascondere la forma; barba, mustacchi, e sopracciglia insufficienti; stop troppo pronunciato o inesistente.
Squalifica: i difetti di cui sopra più altezza eccessiva.

FRONTE: molto leggermente arrotondata.
Penalizzazioni: troppo piatto, troppo rotonde, troppo larga, cadente sugli occhi.

CANNA NASALE: rettilinea.
Penalizzazione: troppo lunga, gracile, troppo corta, convessa.

MUSELLO: né stretto né appuntito.
Penalizzazioni: stretto, appuntito, troppo grosso, labbra pendenti.

NASO: più squadrato che arrotondato, tartufo sempre nero; forte e aperto.
Penalizzazioni: tartufo piccolo, chiuso, appuntito, il colore diverso da nero o leggermente macchiettato.
Squalifiche: tartufo marrone o più chiaro, fortemente macchiettato.

DENTI: forti, bianchi, perfettamente adattati.
Difetti
Mancanza di un incisivo, dentizione difettosa, leggero prognatismo senza perdita di contatto. a
Mancanza di un premolare
Mancanza di due incisivi
Mancanza dei due premolari
Squalifica: prognatismo pronunciato con perdita di contatto. Mancanza di 2 PC 4 o tre denti qualsiasi essi siano.

OCCHI: orizzontali, ben aperti, piuttosto grandi, non obliqui, di colore scuro, di espressione intelligente e calma. Un occhio grigio in un soggetto grigio non è soggetto a penalizzazione.
Penalizzazioni:
 occhio troppo piccolo, a mandorla o di colore chiaro.
Squalifiche:
 occhi diversi, sfuggenti, di tinta troppo chiara.

ORECCHIE: attaccatura alta, di preferenza tagliate e portate erette, non aderenti e piuttosto corte se sono lasciate naturali. A uguale bellezza, la preferenza sarà data a un cane cui orecchie, portate dritte , saranno state tagliate. La lunghezza dell’orecchio non tagliato deve essere uguale o leggermente inferiore alla metà della lunghezza della testa. Sempre piatte e coperte di peli lunghi.
Penalizzazioni:
 copertura di peli troppo corta, troppo lunghe, portate male.
Squalifica:
 orecchie ripiegate, attaccate troppo basse al di sotto della linea dell’occhio, copertura di peli radi e dritti.

CONFORMAZIONE: collo muscoloso e sciolto sulle spalle.
Penalizzazioni:
 collo troppo lungo, gracile o troppo corto.

PETTO: largo (massima larghezza fra i gomiti), profondo e ben disceso fino a gomiti.
Penalizzazioni: troppo stretto, troppo o troppo poco disceso, mancanza di profondità, costole troppo piatte o troppo arrotondate.

DORSO: dritto.
Penalizzazioni: dorso leggermente incurvato o di carpa.

GROPPA: poco inclinata, di forma leggermente arrotondata.
Penalizzazioni:
 groppa troppo inclinata o troppo dritta, nettamente più alta del garrese.

ARTI: molto muscolosi, con forte ossatura e apppiombi regolari.
Penalizzazioni: cattivi appiombi, spalle scollate, cosce aperte, polsi deboli o troppo dritti, soggetto appoggiato sulle dita, cattiva angolazione della spalla, peli corti sugli altri, arti gracili, ossatura debole.
Squalifiche:
 difetti gravi di appiombo.

GARRETTI: non troppo bassi e angolati in modo che l’arto inferiore sia pressoché verticale.
Penalizzazioni:
 troppo bassi o troppo lunghi. Cattive angolazioni.
Squalifiche: 
gravi difetti di appiombo

CODA: intera, ben guarnita, uncinata alla estremità, portata bassa, deve essere lunga almeno fino a raggiungere la punta del garretto ma di non superarla di oltre 5 centimetri.
Penalizzazioni:
 un po’ troppo corta, assenza di uncino, peli troppo corte, portata leggermente al di sopra della linea del dorso, portata sotto l’addome in stazionamento o in azione.
Squalifiche: portata sul dorso forma di corno da caccia, perpendicolare, tracce di operazioni per rettificare il portamento.

UNGHIE:nere.
Penalizzazioni: 
unghie grigie.
Squalifiche:
 unghie bianche.

CUSCINETTI: duri.
Penalizzazioni:
 cuscinetti senza elasticità, troppo piatti, troppo molli.

DITA: serrate.
Penalizzazioni:
 dita divaricate, troppo lunghe o piatte.

PELO: flessuoso, lungo, asciutto (tipo pelo di capra) con leggero sottopelo.
Penalizzazioni:
 non sufficientemente asciutto, leggermente frangiato, assenza di sottopelo. Troppo corto, fine.
Squalifiche: 
lunghezza inferiore a 7 cm, pelo molle o lanoso.

MANTO: ammessi tutti i colori uniformi tranne quelli sotto menzionati. Sono preferibili i colori fulvi. Da non confondere ” bicolore ” con una leggera tinta più chiara delle estremità che in realtà è un inizio di depigmentazione. Questa tinta, leggermente più chiara, deve essere nella stessa sfumatura dei colori del resto del corpo. Il fulvo deve essere cade uniforme, non chiaro né slavato.
Penalizzazioni: nero con troppi riflessi rossastri, fulvo non sufficientemente caldo, macchia bianca sul petto, striature nere troppo marcate al limite del mantello, fulvo chiaro, slavato.
Squalifiche:
 tinta bianca, marrone,acajou, di colore, lista bianca, peli bianchi all’estremità delle zampe. Manto fulvo con striature nere. Tinta troppo chiara.

SPERONI: speroni doppi sugli arti anteriori. I soggetti, ancorché bene tipicizzati, che possiedono solo uno sperone, non potranno essere definiti primi. Gli speroni doppi devono essere costituiti da due parti: ossea con unghie, collocate il più possibile vicino suolo, al fine di assicurare una migliore presa.
Penalizzazioni:
 troppo alti (metà altezza del cannone), mancanza di due unghie, mancanza della parte ossea in uno sperone doppio.
Squalifiche:
 speroni semplici, assenti, mancanza di due parti rosse in uno sperone doppio, anche in presenza di unghie, mancanza di una parte ossea in ciascun doppio sperone, anche in presenza di unghie.

Briard carattere

Viene definito come un cane dalle molte qualità:

  • coraggioso
  • leale
  • obbediente
  • fedele
  • intelligente
  • protettivo

Insomma il cane che tutti vorrebbero avere come amico

Pastore della brie prezzo

Trattandosi di un cane di razza il prezzo parte dai 900 euro a salire.

Foto di cuccioli di briard