Gatto Bengala

Gatto Bengala


Scheda informativa del Gatto Bengala
ORIGINE: Stati Uniti

RICONOSCIMENTO: La razza del gatto del Bengala è stata riconosciuta ufficialmente dalle seguenti associazioni:

  • CFA (Cat Fancier Association)
  • TICA (The International Cat Association)
  • FIFE (La Fédération Internationale Féline)
  • GCCF (Governing Council of the Cat Fancy)
  • ACF (Australian Cat Federation)

Origini del Gatto Bengala

Il Gatto del Bengala, chiamato anche “gatto bengalese”, ha origini piuttosto recenti. Nonostante i primi incroci tra gatti domestici e gatti leopardi risalgano alla fine dell’800, sembra che questa razza non sia stata allevata fino agli anni ’70 del secolo scorso.

Nel 1970, Jean Mill, che aveva una laurea in psicologia e diversi master in genetica, decise di intraprendere un progetto di conservazione del gatto leopardo.

Nel 1975 donò un gruppo dei suoi gatti alla Loma Linda University, affinché potessero essere studiati geneticamente dal Dottor Willard Centerwall.

L’obiettivo del Dottor Centerwall era quello di rendere immuni i gatti domestici dalla leucemia felina. Anche se non riuscì ad ottenere questo risultato, il suo lavoro diede inizio ad una nuova razza: il Gatto del Bengala.

La nostra bacheca

  • Prodotti Chogan Pet Care
    2 Foto
    Prodotti Chogan Pet Care

    Prodotti Chogan Pet Care

    • +393284253219
    • Salva
    • Febbraio 21, 2022

    Lo Shampoo secco per cani e gatti Chogan Lo Shampoo secco per cani e gatti Chogan presenta unaformula in schiuma, senza risciacquo, che deterge la pelle e il mantodell’animale tra un bagno e l’altro. Lo shampoo senz’acqua è formulato conPantenolo e h...

    Vedi annuncio

L’incrocio tra gatti domestici e varie specie di gatti selvatici, tra cui il Burmese, il Mau egiziano e l’Abissino, portò alla nascita di una razza felina che si diffuse rapidamente negli Stati Uniti e, in seguito, anche in Europa.

Grazie al suo meraviglioso mantello maculato e al suo carattere dolce e vivace al tempo stesso, il Gatto del Bengala negli ultimi anni ha conquistato il cuore di molti e ha riscosso un notevole successo anche nel nostro Paese.

Gatto Bengala dimensioni 

Il gatto del Bengala ha l’impostazione fisica da vero e proprio atleta. Si presenta come un gatto robusto, muscoloso, con un corpo armonioso e ben definito. In età adulta può raggiungere i 7-8 Kg di peso se è maschio, mentre la femmina arriva a pesare 5 Kg circa.

Si tratta quindi di un gatto di taglia grande, che ha bisogno di un ambiente spazioso dove poter correre, saltare, arrampicarsi e dar sfogo alle grandi riserve di energia di cui dispone.

Testa

Proprio come quella del suo progenitore selvatico, la testa di questo gatto è di forma triangolare, con un mento ben pronunciato e un naso più lungo rispetto ai gatti domestici comuni.

Occhi

Gli occhi sono a mandorla, rotondi e molto espressivi. Sono ammessi tutti i colori, ma i più comuni sono il blu e il verde.

Orecchie

Le orecchie sono piccole e arrotondate, leggermente protese in avanti.

Corpo

La corporatura è muscolosa, snella e mai tozza. Le costole sono ben cerchiate e le zampe posteriori e anteriori sono ben sviluppate e definite. La coda è di media lunghezza ed è caratterizzata da una punta nera arrotondata.

Mantello

Il pelo del Bengala è corto, setoso e maculato. Le tinte leopardate sono presenti sia nel corpo che nella coda. Le colorazioni attualmente riconosciute in Italia sono:

  • Black Spotted
  • Seal Lynx Point (Snow)
  • Black Silver

Vita media

La speranza di vita di questo gatto si aggira intorno ai 15 anni.

Gatto del Bengala Foto

Immagine di gatto bengala

Gatti Bengala cuccioli

Immagine di gatti bengala cuccioli

Gatto Bengala Carattere

Il Gatto del Bengala viene considerato un vero e proprio gatto domestico soltanto dopo la quarta generazione. Prima, infatti, viene considerato ancora un gatto ibrido. Dalla quarta generazione in poi, manifesta un temperamento più docile e socievole nei confronti dell’uomo e dei suoi simili.

Detto questo, cerchiamo di capire quali sono gli aspetti che contraddistinguono il carattere del Gatto Bengalese.

Questa razza felina non è amata soltanto per l’aspetto esteriore particolarmente elegante, ma anche per il carattere dolce, leale e affettuoso che manifesta. Il Gatto Bengalese adora stare in compagnia del suo padrone e ama socializzare sia con l’uomo che con gli altri animali.

Oltre ad essere dolce e socievole, è un animale estremamente curioso e attivo. Non ha perso il suo istinto da predatore e per questo trascorre molto del suo tempo ad arrampicarsi e a saltare da un angolo all’altro della casa.

Dato che ha un carattere decisamente vivace, è importante che abbia a disposizione uno spazio abbastanza grande dove giocare e correre liberamente.

Il gatto del Bengala può adattarsi bene anche alla vita in appartamento, a patto che abbia uno spazio tutto per lui, dove saltare, arrampicarsi e affilarsi le unghie.

Dato che ama stare in compagnia e interagire con tutti i membri della famiglia, è fondamentale dedicare a questo gatto tutte le attenzioni di cui necessita. Quindi, se stai cercando un animale dal carattere discreto e indipendente, il Bengala potrebbe non essere il gatto giusto per te.

Se invece sei alla ricerca di un gatto socievole, giocherellone e pieno di vita, il Gatto Bengala non ti deluderà di certo! Con la sua vivacità e la sua dolcezza, saprà regalarti ogni giorno un’infinità di momenti felici!

Tabella riassuntiva del Gatto Bengalese

Razza: Bengala

Taglia: Grande

Altezza: Non esistono limiti di altezza

Peso: Maschi: 7-8 Kg circa  Femmine: 5-6 kg circa

Rapporto con i bambini: Buono

Pelo: Corto

Cure: Spazzolature frequenti durante la muta

Esigenze di spazio: Appartamento abbastanza grande o giardino

Temperamento: Curioso, Attivo, Energico, Dolce, Affettuoso, Socievole


leave your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Annunci recenti

13
quiz castoro

Quanto ne sai sul castoro?

Scopri quanto ne sai su questo simpatico roditore!!!

1 / 7

In Svizzera i castori ...

quiz castoro

2 / 7

Perché 200 anni fa i castori in Svizzera si sono estinti?
quiz castoro

3 / 7

Dove vivono i castori...

4 / 7

Allo stato selvatico, quanto a lungo può vivere un castoro?
quiz castoro

5 / 7

Di che cosa si nutrono i castori appena nati?

quiz castoro

6 / 7

Come viene anche chiamata la coda del castoro?
quiz castoro

7 / 7

Per quanto tempo riesce a stare sott’acqua un castoro?
quiz castoro

Il tuo punteggio è

The average score is 61%

0%


Crea subito il tuo annuncio!

Prodotti scelti per loro


Privacy Policy Cookie Policy