Cani e calciatori: un binomio evidente

Molte volte ci dimentichiamo che i nostri idoli che siamo abituati a vedere in TV, i calciatori delle nostre sqaudre del cuore, sono ragazzi come noi con i propri hobby e le proprie passioni.

Per loro è più facile esaudire i propri sogni grazie ai loro stipendi da milionari, ma l’affetto e l’amore che possono provare per i propri animali domestici è lo stesso che proviamo noi, e cani e calciatori è un binomio sempre più evidente.

Spesso i calciatori con il loro quattro zampe di famiglia condividono foto sui social e video con cui giocano con loro. Quello che siamo con i nostri cani è la realtà di quelli che siamo veramente: le foto con loro sono divertenti e spontanee.

Questo vale anche per i calciatori, anche quelli di fama mondiale come Cristiano Ronaldo, Leo Messi, Marcelo, Totti, Sanchez, Sergio Ramos, Neymar, Marchisio e tanti altri.

I cani dei calciatori

Non c’è una razza canina più diffusa rispetto ad un altra nella scelta dei calciatori. Ognuno sceglie a modo suo, grande o piccolo, peloso o a pelo corto, purché sia dolce e amabile.

Ed ecco che i cani in compagnia delle star del calcio diventano famosi grazie alle foto e ai video postati dai loro padroni. Così Leo Messi, che per amico a quattro zampe ha scelto un mastino di nome Hulk, spopola in rete col video del suo animale col quale gioca a pallone, facendo sombreri mentre il cane cerca di prendere disperatamente il pallone. Ed in alcune occasioni servirebbe l’ausilio del VAR per vedere se Hulk riesca almeno a sfiorare la palla.

Claudio Marchisio è un amante degli animali e spesso si fa fotografare con Mia, un barboncino marrone che sembra un peluche della trudi. E’ un amante degli animali anche il terzino sinistro del Real Marcelo, che si fa vedere spesso sui social con Lola, il terranova da cui non si separa mai. Pure il maestro Andrea Pirlo ha un debole per i cani, che con il suo Pablo spopola su Instagram.

Non è da meno Mertens amante dei cani e legatissimo alla sua Juliette; il suo impegno per gli animali è molto intenso, infatti è stato avvistato molte volte nei canili della città napoletana per aiutare gli amici a quattro zampe.

Mesut Özil ha una storia da libro Cuore da raccontare: “Avevo paura dei cani da bambino, ora li amo“. E ora, per sconfiggere ogni paura, ha chiamato il suo cucciolo (tra l’altro testimonial del suo libro) Balboa, come Rocky. Invece sapete come ha chiamato il suo cagnolino Santi Cazorla? Lo ha chiamato Zlatan.

Alcuni mesi fa Paul Pogba ha comprato un cane da guardia un un Rottweiler da difesa pronto a proteggerlo; il costo del cane è stato di 17 mila euro.

Chi ha più di un cane

Mauro Icardi ha una grande famiglia a quattro zampe e di varie razze, che è composta da è da Tano Icardi (un Cane Corso), Louis Icardi (un Bulldog Francese) e Jounior Icardi (un Chihuahua) di due anni e mezzo. Ultimo arrivato è un cucciolo di labrador che Wanda Nara ha regalato al suo compagno per i suoi 26 anni.

Anche Cristiano Ronaldo è un amante dei cani e ha scelto un labrador retriever e le sue foto con Marosca (il nome) hanno fatto il giro del mondo raccogliendo tantissimi like. CR7 ha anche un altro cagnolino conosciuto anche sui social: è uno yorkshire e si chiama Abelhinha.

Francesco Totti invece è innamorato dei suoi quattro labrador (Ariel, Flipper, Attila e Mia) che sono stati addestrati alla Scuola italiana Cani Salvataggio, hanno salvato la vita a molti bagnanti nelle coste laziali.

Anche Sanchez si fa fotografare spesso sui social con la coppia dei suoi amici a quattro zampe di nome Atom e Humber.

Il miglior amico è sempre il cane

Daniel Sturridge, ex attaccante del Liverpool, è stato in estate derubato nella sua villa in California. Invece di preoccuparsi dei suoi oggetti rubati il calciatore sul suo profilo Instagram aveva pubblicato il video dei malviventi che portavano via alcuni oggetti dalla casa e che avevano rapito anche Lucky Lucci il suo cane, chiedendone l’immediata restituzione del cucciolo.

Dopo alcuni giorni il cucciolo è stato ritrovato grazie al pagamento di una ricompensa da 33 mila euro. Anche l’ex attaccante del Liverpool ha come miglior amico un animale a quattro zampe.

Anche Josè Mourinho ha un’anima e la fa vedere per la morte del suo cane. Lo Special One è sceso in campo col volto afflitto nel boxing day che l’ha visto sfidare il Brighton con il Tottenham. In conferenza stampa si è fatto vedere con gli occhi pieni di lacrime, dichiarando che aveva passato un Natale complicato per la scomparsa del suo cane.

Una scena che davvero fa capire quanto questi animali a quattro zampe riempiano i nostri cuori e quelli dei nostri idoli semplicemente amandoci ogni giorno, qualcosa davvero di unico al mondo.

Condividi con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *